DromosFestival

Nel segno di Eva. Per una storia dell'arte al femminile

conferenza

L’artista tedesco George Baselitz dichiarò, alcuni anni fa in una celebre intervista a Der Spiegel, che le donne non hanno mai saputo dipingere: «È un fatto. Qualcuna nella storia pure bravina c’è stata, ma nessun Picasso, nessun Gauguin, nessun Modigliani. E questo nonostante nelle accademie il numero di studentesse superi quello degli studenti». Ivo Serafino Fenu, critico e storico dell’arte e curatore della Pinacoteca comunale Carlo Contini di Oristano, ci condurrà, confutando l’affermazione misogina del neo-espressionista tedesco e con una ricca quanto suggestiva carrellata di immagini, in un mondo d’arte tutto al femminile, dal Paleolitico fino ai giorni nostri, indagando se, in ambito artistico, sia mai esistito uno “specifico femminile”. Di certo sono esistite moltissime donne che hanno fatto arte, a dispetto e contro un sistema maschilista e patriarcale che ha spesso impedito loro di praticare le cosiddette arti maggiori o le ha relegate in ruoli marginali, nonostante le loro indubbie capacità tecniche e la loro visione, talvolta alternativa, della società.

info

A cura di: Ivo Serafino Fenu
Data: 08 agosto 2016
Luogo: Auditorio Hospitalis Sancti Antoni – via Sant’Antonio – Oristano
Oraro: ore 19.00

Condividi su: